中國菜 La Cucina Cinese 中國菜 La Cucina Cinese 中國菜

domenica 2 ottobre 2011

Polpettine dolci di riso

Dolcissima ricetta proveniente dalla Cina orientale. Il suo nome cinese è Zhi Ma Tang Tuan, è una preparazione un po' complicata, ma ne vale la pena se amate i dolci cinesi

Ingredienti: 6 persone: 200 g di semi di sesamo nero 100 g di strutto 150 g di zucchero 250 g di farina di riso glutinoso
Tempo di preparazione: 45 minuti (più 30 minuti per il raffreddamento)

Preparazione:
Mettete il sesamo a bagno. Eliminate i semi vuoti che vengono a galla, togliete il sesamo e lasciatelo sgocciolare. Trasferitelo poi in una padella senza grasso, a fiamma media, e tostatelo per circa 2 minuti, rimestando, finché sarà asciutto. Poi passatelo in un macinino o tritatelo in un mortaio.
Mescolate Io strutto con il sesamo e lo zucchero, trasferiteli in una padella e fateli liquefare a fiamma bassa. Mettete il composto su un piatto, distribuitelo per bene e passatelo in frigorifero per circa 30 minuti, finché riacquista compattezza. Togliete dal frigo e foggiate circa 35 palline del diametro di 2 cm.
Mescolate la farina di riso glutinoso con circa 2 di di acqua tiepida, fino a ottenere un impasto elastico. Lavorate la pasta ancora 3-5 minuti, finché diventa lucida. A questo punto formate un rotolo del diametro di circa 2 cm, da cui ricaverete dei pezzetti della lunghezza di 3 cm. Con le mani foggiate 35 dischi di pasta di circa 6 cm di diametro. Il centro del disco deve essere più spesso dei bordi.
Disponete in mezzo a ogni disco una pallina di sesamo e chiudete accuratamente. Per evitare che la pasta si rompa, cercate di lavorarla rapidamente
ed eventualmente copritela con un asciugapiatti umido, in modo che si mantenga più elastica.
In una pentola portate a ebollizione dell'acqua. Aiutandovi con una schiumarola, trasferite con attenzione le polpettine nella pentola. Mescolate delicatamente, per evitare che si incollino al fondo. Lasciatele cuocere all'incirca 5 minuti, finché risalgono in superficie. Fatele sgocciolare e raffreddare leggermente.
Non fate passare troppo tempo, perché il ripieno deve essere caldissimo.

Nota: tradizionalmente in Cina queste polpettine vengono preparate l'ultimo giorno della festa del nuovo anno, la festa delle lanterne, e mangiate sempre la sera. Per via della collosità e della forma rotonda, esse simboleggiano l'unità della famiglia e la gioia di essere insieme. La forma delle polpettine viene detta Tuan, che significa anche abbraccio, la conformazione rotonda Yuan. Le due parole insieme significano "radunarsi" o "unire". Oggigiorno le polpettine di riso glutinoso si consumano anche all'inizio del nuovo anno occidentale, e particolarmente volentieri d'inverno: essendo così calde, risultano gradite specialmente nei periodi freddi dell'anno. Dappertutto vengono offerte per le strade come spuntino.
Un consiglio: potete preparare il ripieno anche con la pasta di fagioli azuki (Bing Tang Hong Dou Sha), che potete acquistare già pronta. Queste polpettine sono ottime anche foggiate in forme più grandi e poi fritte.

8 commenti:

  1. Che curiose queste polpette, non le conoscevo assolutamente. Grazie anche per le tante curiosità che hai svelato. Un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  2. Leggo bene?? dolci??? le faccio, di sicuro!!ciao Ilaria

    RispondiElimina
  3. che belle polpettine :) molto curiose :)

    RispondiElimina
  4. Che belle!!Mi hai messo tanta voglia di farle!

    RispondiElimina
  5. davvero interessante il tuo blog, mi piace e mi iscrivo subito ai tuoi lettori, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  6. @ Federica: Ciao, si, è una ricetta particolare... :-)

    @ Ilaria: Sono sicuro che se le prepari tu, le perfezionerai e migliorerai come è già accaduto per la crema di noci :-)

    @ Giovanna, Alessandra, Max: Ciao a tutti i nuovi Amici, Benvenuti, e grazie di aver linkato il blog, della visita e dei vostri commenti gentili :-)

    Faccio subito un salto a trovarvi nei vostri Blog, e come di consueto, vi auguro una felice e serena domenica. Ciaooo

    RispondiElimina
  7. Buonasera MyUSICA! veramente intrigante questa ricetta. Proverò a farla. Mio figlio adora la cucina cinese, lo lascierò a bocca aperta. Grazie per tutte le spiegazioni che ci dai sui piatti cinesi. Un Tuan

    RispondiElimina
  8. Ricetta molto curiosa e interessante... che proverò sicuramente!

    Saluti!

    RispondiElimina